Vai al contenuto
Annunci

Lecce, fatture false nel 2013-2014. C’era la famiglia Tesoro alla presidenza

Dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture inesistenti e dichiarazione infedele“. Questo quanto riportato dall’Agenzia delle Entrate in merito a dei debiti maturati tra il 2013 ed il 2014 dal U.S. Lecce, quando i proprietari del club era la famiglia Tesoro (Presidente Savino Tesoro, ds Antonio Tesoro attuale direttore sportivo bianconero).

Il saldo immediato da versare nelle casse dello Stato chiesto al club che ha oggi a capo Saverio Sticchi Damiani è pari a 614.000 Euro di debiti con l’erario. La nota sembra essere arrivata lo scorso 27 Maggio, dopo le indagini dell’Agenzia.

Come si legge nell’articolo del quotidiano leccese a firma di Paola Ancora, nel 2014 il volume d’affari dell’U.S. Lecce è di poco meno di 2.400.000 euro, mentre le spese e le importazioni superano appena i due milioni e mezzo. L’anno successivo, gli ispettori della Siae hanno sollevato perplessità sul bilancio della stagione2013/’14 e su quello del 2014/’15. Per gli accertatori “Sussistono dubbi sulle fatture di acquisto pagate a Tecnostyle srl, Bonaldi motori, Vetef srl, Apainstal Construct srl e a Special Media International srl“. In tutto, si tratta di 1.260.000 euro di fatture per beni richiesti a imprese del Nord Italia o della Romania non tracciabili e mai consegnati. Da qui il dubbio che le fatture emesse da alcune ditte siano state contabilizzate esclusivamente per ridurre il debito IVA dell’U.S. Lecce nei confronti del Fisco. Come conseguenza c’è stata la richiesta del pagamento di 179.469 euro di IVA oltre a 404.171 euro di sanzioni.

Nel frattempo, sul sito ufficiale del Lecce è apparsa comunque una nota dell’attuale società: “Con riferimento alle notizie di stampa pubblicate in data odierna l’ U.S. Lecce evidenzia che, tanto le attività di controllo della posizione fiscale poste in essere, quanto il successivo avviso di accertamento notificato nel maggio u.s., afferiscono esclusivamente ad operazioni effettuate nell’anno solare 2014. Rimarca, pertanto, che tali operazioni sono state realizzate anteriormente alla cessione delle quote di partecipazione sociale da parte dei precedenti proprietari e sono integralmente  loro riferibili. L’U.S. Lecce ha conferito mandato ai propri legali al fine di valutare attentamente i contenuti dell’avviso di accertamento notificato, le conseguenziali iniziative da assumere a tutela della Società, nonché eventuali profili di responsabilità“. Ovviamente l’Ascoli Calcio non è legata alla situazione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: