Vai al contenuto
Annunci

Di Mascio: “Lascio un settore giovanile ormai professionista”

Conferenza stampa oggi nella sede bianconera in corso Vittorio Emanuele. Presente per parlare del Settore Giovanile Giuliano Tosti, Gianluca Ciccoianni e Cetteo Di Mascio. Queste le dichiarazioni.

Giuliano Tosti: “Come avete sentito, la storia tra Di Mascio e l’Ascoli Calcio si divide, senza un motivo veramente forte e valido. Personalmente è un giorno triste, mi affeziono molto alle persone. Per Cetteo di sono palesate nuove opportunità da cogliere. L’Ascoli avrebbe avuto il piacere di averlo ancora per due anni. Io lo ringrazio a nome della società per quello che ha fatto. Confrontarmi con lui è stato sempre un piacere e alla fine si trovava sempre una soluzione a qualsiasi problema. Noi non diciamo a dire che l’Ascoli sia un azienda, come ad esempio ha detto Agnelli durante la conferenza finale di Allegri, qui è una cosa diversa con valori diversi, la passione muove tutto. Siamo contenti dei frutti che ha portato Cetteo con il settore giovanile e lui ha messo questo nostro pensiero sul calcio nella mente dei ragazzi che ha allenato. Sicuramente in ritiro andranno tre ragazzi del nostro vivaio. Porto i saluti anche di Pulcinelli che ci teneva ma è fuori per lavoro. Ancora non abbiamo il sostituto di Di Mascio, per adesso Ciccoianni prenderà il posto di responsabile, poi nelle prossime settimane prenderemo delle decisioni. L’Ascoli sta cercando di collaborare con il Fano, magari riusciremo con Cetteo a lavorare anche con il Teramo in sinergia. Di Francesco andrà in ritiro nella prima squadra, così come Vignati e Novi”.

Gianluca Ciccoianni: “Mi associo a tutto quello che ha detto il presidente. Ora abbiamo una responsabilità enorme perché quello che ci lascia Cetteo è un patrimonio pazzesco. Non sono Orsolini, in questo momento all’interno del vivaio abbiamo tantissimo, non solo giocatori ma staff. Vogliamo guardare avanti, sapendo che si potranno commettere degli errori che ci faranno avere esperienza. Anche per me oggi è un giorno abbastanza triste e lo ringrazio per tutto quello che ha fatto. Il processo è stato veloce, abbiamo poco tempo per riformare ma come detto Cetteo ci ha lasciato un patrimonio. Ripartiamo da quelli che sono presenti, poi dovremmo indovinare le pedine giuste”.

Cetteo Di Mascio: “Quando si arriva a fare delle scelte differenti poi difficilmente ci si ritrova a parlarne così, quindi dico subito che mi sento fortunato per mille motivi, iniziando dalle parole di Giuliano e Gianluca. Il Li ringrazio per tutto il supporto fornito in questi anni, sin dall’inizio che non è stato affatto facile. Se qualche errore è stato fatto, e sicuramente è stato fatto, oggi non li commetterei perché sono maturato anche io. In loro ho trovato un grandissimo sostegno. Ringrazio anche il patron Pulcinelli ed anche con lui è nato un buon feeling. Ringrazio tutti quelli che hanno lavorato con me in sede ed in campo. Lo staff che ho avuto lo ringrazio anche perché mi hanno permesso di agire bene nel mio doppio ruolo. Oggi lascio dei veri professionisti del settore giovanile. Ringrazio davvero tutti gli allenatori, il segretario, tutti i tecnici, ma soprattutto quelli che lo hanno fatto a titolo gratuito. Ringrazio infine i miei ragazzi, i calciatori. Due anni fa dissi che nel settore giovanile erano presenti 30 potenziali giocatori professionisti: oggi rilancio e dico 40. Il patrimonio che lasciamo è importantissimo, oltre ad essere arrivati al 3° posto nel ranking Serie B dei settori giovanili. A Teramo il direttore generale è Iaconi con cui ho lavorato molto tempo. Lui mi ha proposto di venire a dargli una mano. Tutto è nato un po’ con una battuta ma poi l’amicizia ha fatto tanto. Ad Empoli forse la delusione più grande, così come un gol annullato a Ricciardi nell’ultima partita a Ferrara. Io credo che meritavamo la Primavera 1. Non dimentico tre anni fa quando Orsolini ha giocato in prima squadra le ultime partite, in quelle otto giornate siamo arrivati ad un paio di punti dai play off senza di lui ed all’epoca si parlava di Primavera 1. Ringrazio tutti, anche chi mi ha criticato, perché tutto è stato stimolante”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: