Vai al contenuto
Annunci

Tutti i benefici dell’accordo con il Fano

Sabato 20 luglio l’Ascoli calcio ha ufficializzato l’accordo di partnership con il Fano. Una collaborazione che era nell’aria ormai da diverso tempo e che porterà ad entrambe le società diversi benefici.

Si tratta di un accordo biennale di sostegno reciproco che riguarda diversi nodi nevralgici della gestione di una società professionistica: da quello economico a quello tecnico, dal settore giovanile alla prima squadra.

Il tutto è stato reso possibile in primis dalla stima reciproca tra i dirigenti e le proprietà delle due società. Un rapporto che viene da lontano visto che il presidente del Fano Claudio Gabellini è titolare di un’azienda che da anni è una delle fornitrici della Bricofer di Massimo Pulcinelli. Un rapporto solido grazie anche al lavoro del Direttore Generale del Fano Simone Bernardini, ascolano doc, che ha svolto un ruolo fondamentale per la chiusura di questa operazione insieme al presidente dell’Ascoli Giuliano Tosti.

Il Fano aveva intavolato un discorso simile anche nella stagione appena conclusa insieme al Pescara. Non tutte le cose sono andate come si sperava e per questo motivo la società di Gabellini, atteso il ripescaggio in Serie C, ha chiuso con l’Ascoli Calcio un accordo che guarda al futuro di entrambe le società

L’allenatore, come già ampiamente annunciato, sarà l’ex capitano dei bianconeri Gaetano Fontana che oggi firmerà il contratto che lo legherà con il Fano. Dalla società di Corso Vittorio Emanuele arriveranno diversi calciatori e i nomi caldi sono quelli di Paolini e Parlati ma nelle ultime ore sono salite le quotazioni di Luigi Sarli, Manuel Ricciardi (entrambi classe 2000), Carte Said, Maecky Ngombo, Gianmarco De Feo e di Ismaila Diop. Il sogno in casa Fano si chiama Gianluca Carpani che, secondo la dirigenza, potrebbe rappresentare la guida di una squadra giovane ma che si pone l’obiettivo di lottare per una salvezza tranquilla. Il numero massimo di prestiti che una società può ottenere è di sei, per questo motivo per qualche ragazzo bisognerà trovare un altro tipo di soluzione.

L’accordo, come già detto, riguarderà anche il settore giovanile. Il Fano ha chiuso la scorsa stagione con 450 ragazzi e con i risultati importanti due due formazioni arrivate alle finali nazionali. La società della città della Fortuna sarà l’occhio vigile per l’Ascoli Calcio in una zona delle Marche fin a questo momento poco battuta.

Un rapporto bidirezionale quindi per provare ad ottimizzare l’impiego di giovani calciatori, per valorizzarli al meglio impiegandoli in una categoria importante e difficile.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: